Storia e Politica

warning: Creating default object from empty value in /home/myrddinemrys/www/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 34.

Il mio politometro

Oggi spulciando su internet, come al solito, ho trovato sul sito di repubblica un divertente gioco.... il politometro! Dato che non ho segreti sulle mie idee.. ecco il risultato del gioco !

Emrys

Aforismi in libertà

E' tanto che mi dico "Dovrei, desidererei farlo" e poi non lo faccio mai! Esprimo sempre a me stesso il vivo desiderio e la necessità di scrivere qualcosa, QUI, ORA ma alla fine per un motivo o per l'altro trascinato dalle cose e dagli eventi non mi risolvo mai a farlo. E' un'pò la stessa situazione che mi capita in questi giorni con lo studio, vorrei dedicarmici ma non trovo la volontà di cominciare (spero che anche in questo campo le cose cambino e presto perchè vorrei ri CCNArmi prima dell'estate ! :) ).

Murphy l'ottimista che non c'era

Murphy, Quello che ci indovina sempre

Certezze, Problemi e cose che vanno storte

Esito Referendario

Un referendum senza quorum. Un referendum confermativo che non richiedeva assolutamente che il 50% + 1 degli italiani si recasse alle urne per omologarne il risultato. Una consultazione che verteva su un argomento importantissimo e sentito come quello della riforma al titolo V della costituzione proposta dal centro destra.

Referendum Costituzionale (II Puntata)

L'assemblea costituente della Repubblica Italiana eletta all'indomani della liberazione in concomitanza col referendum fra monarchia e repubblica (2 giugno 1946) e riunitasi per la prima volta il 25 giugno 1946 nell'aula di Montecitorio oltre a redigere un testo costituzionale ancora oggi all'avanguardia (se penso alle grandi figure che l'anno scritta: De Gasperi, Togliatti, Teresa Mattei, Amendola, Pertini, Nenni, Calamandrei, Scalfaro etc...

Referendum Costituzionale

Visto che il referendum costituzionale si avvicina e visto che l'appuntamento è per me importante e sentitissimo mi sento di citare qualcuno che la costituzione ha contribuito a far nascere e conoscere. Un personaggio, Pietro Calamandrei, che ho spesso citato e che è sempre stato molto attivo sulle tematiche della costituzione italiana e della resistenza. Invitando tutti a recarsi alle urne a votare NO, un voto che non voglio respinga QUESTA riforma della costituzione, un voto che possa BLINDARE la nostra costituzione da qualsiasi riforma!

Perchè non gli piacciamo

Ci sono persone che si riempiono la bocca di parole. Ci sono persone che si nutrono di queste parole. Ci sono altri che alzano la voce per farsi sentire col risultato che molti sentono solo loro. Ci sono ancora altri che gridano ai comunisti e... giù tutti ad avere paura dei comunisti. Ci sono quelli dei movimenti, quelli della famiglia, quelli dello stato, quelli del federalismo e ci sono anche quelli che "io non me ne interesso tanto non cambia nulla", quelli del "tanto sono tutti uguali" infine ci siamo noi.

Perchè non ci piacciono?

Mi sono sempre domandato perchè infondo non riesco (spero riusciamo) a digerire ne Bush ne Berlusconi. A me propio non vanno giù! Non li reputo persone degne di guidare una nazione per il secondo sinceramente non riesco nemmeno a pensare che possa aver costruito un impero con le sue forze (la storia sarà più chiara fra molto anni ma direi fin da ora che quantomeno le amicizione importanti, vedi Craxi per fare un esempio, sono state determinanti per raggiungere certi obiettivi).

Napolitano for President

Apprendo questa notizia adesso, dal sito di repubblica, e la stessa è motivo di grande Felicità. Era una possibilità che avevo calcolato e caldeggiato nel mio piccolo da parecchio tempo ma nonostante questa mia "preparazione psicologica", viste anche le cose sentite nelle ultime settimane, non è stato possibile frenare un corto-circuito emotivo!! L'unione ha candidato alla presidenza della repubblica italiana Giorgio Napolitano. E' il miglior candidato possibile. Una figura imponente (almeno dal mio punto di vista).

Festeggiare il 25 Aprile

Per onorare al meglio questo nostro 25 Aprile riprendo dal sito della rivista l'Ernesto ,rivista dell'area politica cui appartengo, un bello scritto di Piero Calamandrei.

Condividi contenuti