Risultati Elettorali

Mi sento senza mezzi termini di ripubblicare questa fantastica barzelletta che mi è arrivata per email e che trovo estremamente esilarante! Buon divertimento a tutti i lettori!!

Vincere per la champions

La viola è tornata subito davanti e anche solo questa notizia è sufficiente a desiderare una grande festa. Siamo davanti e ora la champions è di nuovo nelle nostre mani. Ok, daccordo, voi direte che siamo avanti di un punto solo ma poco importa. Siamo davanti e vincendole tutte (cosa che dipende direi solo da NOI) rimarremmo davanti e quindi il nostro futuro ci vedrebbe partecipare ai preliminari di champions con la possibilità di ottenere un consistente aumento nelle risorse economiche.

Svoltiamo a sinistra

Siamo, forse perchè il condizionale è d'obbligo, soli! Abbiamo portato i nostri voti alla coalizione, ci siamo impegnati a partecipare ad un programma, che, a mio modo di vedere non è esattamente il massimo (tanto per usare un dolce eufemismo). Io personalmente sono chiaramente favorevole a votare fiducia, leggi e leggine, anche se spesso (temo troppo spesso) invotabili da un partito come il nostro (Rifondazione Comunista). Ma, una cosa sia chiara, sono scarsamente disponibile a che le persone si approfittino di questa nostra buona volontà e ci chiedano troppo.

Pascal e il pensiero

Penso di starmi affezionando, di avere incominciato quel processo che a volte mi capita e che mi porta invariabilmente ad appassionarmi ad un autore e a volerlo conoscere a 360°, a leggere tutto quello che scrive. Quel processo che mi porto invariabilmente a nutrirmi dei pensieri di un autore, che mi spinge a conoscere e a crescere insiem e a un autore. Non sò come e non sò perchè, dopo aver letto la scommessa di Pascal quella mi era sembrata una riflessione ancora più brillante di come me l'avevano sempre esposta.

E ora governare!

E ora si governa. Si deve governare. Il nostro paese è sull'orlo del baratro. Rischiamo di uscire dall'euro (fonte Financial Times via Repubblica.it). Rischiamo il ridicolo. Rischiamo la creazione di una formazione populista che sull'onda dei problemi (che molti potrebbero pensare legati all'euro) decida di portarci al suicidio (e alla dittatura forse ? ). Dobbiamo essere forti ed avere coraggio.

Abbiamo Vinto

Ci sono voluti quasi 5 giorni per avere qualche notizia praticamente certa. Ora pare che le cose si siano chiarite, pare che sia tutto ok e attendiamo solo l'ufficialità per festeggiare la vittoria di questa tornata elettorale. E' stata una tornata dura, durissima che ha messo alla prova, credo non solo nel mio caso, tutto il sistema nervoso e tutta le capacità di pazientare. Ma andiamo per gradi:

L'impresa è possibile

Io ci credo, lo dico da domenica pomeriggio scorso alle 17:00, lo dico subito dopo il triplice fischio di Fiorentina-Roma. Io ci credo talmente tanto che l'ho detto a tutti, "Noi" domani sera si và a fare il colpaccio al "Delle Alpi". Avrei senz'altro preferito avere in campo il "Pazzo" che ci manca da un sacco di tempo ma che purtroppo non sarà della partita per motivi di salute, penso come quelli che ce lo hanno sottratto in questo finale di stagione.

Pellegrinaggio Costituzionale

Con larghissimo anticipo su quella festa della repubblica che il nostro altrettanto grande presidente Ciampi ha riportato in voga. Con anticipo, qui non altrettanto largo, su una festa che dovrebbe essere di unità nazionale ma che invece viene festeggiata solo da una parte della nostra nazione voglio riportare una frase bellissima di Piero Calamandrei che ci guida verso il tempio dove è nata la nostra costituzione.

Stress da settimana decisiva

Sono teso, tesissimo. Ormai è già da qualche giorno che non riesco a dormire bene. Per riportare le parole del mio incubo reale sono un "Coglione", "Un peccatore mortale", "Un terrorista", "Un masochista", "Uno con poco sale in zucca" e poi chissà, chissà se fosse andato avanti questo carrozzone ancora un'pò come sarebbe finita.

Liberi

A Ballarò ieri sera durante un servizio ho sentito un gruppo di ragazzi, per meglio dire compagni, che la cantavano. La canzone mi ricorda momenti importanti (il 25 aprile '45, la caduta di Mussini, l'Italia che torna libera dopo 20 anni di dittatura) e li era cantata "verso" qualcuno che alle celebrazioni di questi momenti fondanti della Repubblica (che per altro ha una costituzione firmata dai comunisti) difficilmente si è visto partecipare.

Condividi contenuti